Crema al cucchiaio di ricotta con pesche e profumo di pepe di Giava

Dal 19 giugno che non pubblico ricette, più di un mese, un’assenza troppo lunga da swingcooking. Diciamo subito che l’estate ( se la vogliamo chiamare estate questa ) è una stagione in cui si esce la sera più spesso, si sta molto con gli amici, si fa tardi, il risultato è che la mattina si fatica poi a cominciare una nuova giornata. Ne va di conseguenza che manca il tempo di fotografare, postare e organizzare il sito web. A tutto questo aggiungiamo poi che proprio questa estate abbiamo deciso di montare i climatizzatori in casa…Avete idea di cosa sia vero? Le mie premesse alle maestranze sono state: farete troppa polvere? No, solo due buchi signora…Già solo due buchi, delle tracce dove sono stati infilati i tubi e un buco di almeno 15 cm di diametro, fatto in un muro portante che ovviamente non voleva saperne di bucarsi…Poi ovviamente, aspetti che il pittore venga a ritoccare lì dove è stato rotto e dato che c’è perché non farci ripitturare il bagno e magari la cucina, ma a pensarci bene anche il cancello e le finestre…grrrrrr

Polvere, polvere e polvere, ma oltre al danno la beffa, da quando abbiamo messo i condizionatori, piove, le temperature si sono abbassate e i condizionatori mai usati…Però io continuo comunque a preparare e si fa di necessità virtù, ho preparato per voi almeno 4 ricette, super veloci, super semplici, spesso che non richiedono cottura o se c’è è minima.

Ecco questo dessert, buonissimo, veloce e facile, da servire in bicchiere, perché questa presentazione mi piace e perché soprattutto dovendo ricevere ospiti, volete mettere la comodità di offrire un dolce già porzionato?

 

ricotta e miele finita-2
Per 4 persone:

  • 400 gr di crema di ricotta fresca
  • 2 cucchiai di miele o di più a seconda del gusto
  • 1 lime
  • 100 gr di mirtilli
  • pepe di Giava o in alternativa della vaniglia in semi
  • 2 pesche
  • qualche foglia di menta
Lavorate la ricotta con le fruste, incorporate l miele e assaggiate,decidendo se addolcire di più. Poi se lo avete una grattugiata di pepe di Giava profumatissimo e leggermente piccante. Mescolate e riempite con delicatezza i bicchieri stando attenti a non sporcare i bordi, potrete mettere in una sacca e spremere sarà più facile. Sbucciate le pesche, fatele a spicchi e decorate ogni bicchiere con pesche, mirtilli, buccia di lime a julienne e foglie di menta.
Un consiglio: usate la vaniglia al posto del pepe di Giava. Servite freddo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *