Pane cunzatu ricetta siciliana

Ricordo di Sicilia: il pane cunzatu…Una ricetta portata via da quella regione così bella che è la Sicilia. Sono tre volte che ci torno, tre come i lati di questa regione dalla forma a triangolo, ogni anno ne abbiamo visitato uno di lato e quest’anno restava da vedere la zona da Marsala a Palermo.

Mare, sole, arte, vino e cucina meravigliosa. Così mediterranea e così profumata. Vorrei ricreare quegli odori, quei sapori anche se sono consapevole del fatto che ogni prodotto mangiato sul posto è un’altra cosa. Intanto il pane cunzatu è stato apprezzato, forse perché fa ancora caldo, c’è il sole e quindi propongo se lo volete provare di farlo subito prima che le temperature calino, di portarvelo al mare o di servirlo come antipasto e perché no come brunch. E’ di una semplicità disarmante, lo fate in pochi minuti, ma dovrete farlo riposare coperto per qualche ora, affinché il pane ne assorba tutti i profumi. Comprate del pane piuttosto basso, con una crosta morbida, io ho preso dei grandi panini da piastrare che ho tagliato orizzontalmente e poi farcito per poi farli a pezzi.

pane cunzatu finita-3152
  • pane, ho usato dei grandi panini da piastra, perché hanno poca mollica e una crosta morbida
  • acciughe sott’olio
  • pomodori rossi
  • pecorino da tavola a fette tagliato spesso per 2/3 mm
  • olio evo
  • origano
  • pepe
Tagliate il pane in orizzontale, condite le due parti con olio abbondante, origano, fate uno strato di pomodori a fette e sopra adagiate dei filetti di acciughe ( quantità del tutto personale ) e sopra le fette di pecorino, pepe e chiudete con l’altra porzione di pane. Tagliate a pezzi, io ne ho fatto da 6 cm circa e chiudete in fogli di alluminio. Tenete a riposare a temperatura ambiente per almeno 3 ore.
pane cunzatu thumb-3149immagine 1
accompagnate con del buon vino bianco ghiacciato…

2 Commenti

  1. 17-settembre-2014

    mi sono mancate le tue ricette nel periodo estivo!! Bentornata! Domenica abbiamo orgazizzato un pranzo in spiaggia e mi sa che questo pane ci sta benissimo…

  2. 18-settembre-2014

    Grazie Ale, fammi sapere se è piaciuto! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *